Il RITMO è ORDINE NEL MOVIMENTO

La mia missione

Credere in ciò che si fa è la chiave per raggiungere ottimi risultati. Per questo motivo mi impegno ogni giorno per aiutare persone come te. Lo faccio, per ora da dietro una scrivania, in mezzo ai libri, e con un piano digitale. Suono e invento per chitarra classica...Ed in questo blog spero di fare ...divulgazione sullo scrivere musica!!! 

La nostra motivazione

Il nostro lavoro è la nostra forza, la ragione per la quale ogni mattina apriamo gli occhi e non vediamo l'ora di iniziare a fare ciò che amiamo, è ciò che ci spinge a ottenere sempre di più da ogni nuova sfida.

La nostra storia

Ogni grande traguardo viene raggiunto a partire da piccoli passi. Abbiamo iniziato condividendo una visione e l'abbiamo portata avanti. Ora la stiamo trasformando in una realtà sempre più grande.

I miei valori

Per me non si tratta semplicemente di lavoro. Ogni volta che mi avventuro in un nuovo progetto, mi assicuro che questo rispecchi i miei valori personali: solo così posso garantire il massimo.



Vi ho postato un brano Beethoveniano, con basso ottavato alla mano sinistra, e, melodia con riempimento "cordale" con la destra. Questo metodo di divisione della testura pianistica vi porterà molto lontano. Coraggio!!!

I miei valori

Per me non si tratta semplicemente di lavoro. Ogni volta che mi avventuro in un nuovo progetto, mi assicuro che questo rispecchi i miei valori personali: solo così posso garantire il massimo.


Le lezioni si terranno , e sono un dono che faccio "gratuitamente" a quanti sono arrivati come me a fare tesoro di tali pratiche di SCRITTURA !!!



AVVISO
Per coloro che sono poco acculturati di teoria prevedo di offrire lezioni a distanza di recupero. 
Chiunque voglia ad ogni modo arricchire le proprie conoscenze, anche solo leggendo il "Blog"
 ..è BENVENUTO!!!!!

La mia motivazione

Il mio lavoro è la mia forza, la ragione per la quale ogni mattina apro gli occhi e non vedo l'ora di iniziare a fare ciò che amo, è ciò che mi spinge a ottenere sempre di più da ogni nuova sfida.

Primi due passi: 
1) Un assaggio di ANALISI secondo un criterio di scomposizione/ricomposizione e viceversa, 
2) La presentazione di un modo sistematico per lo studio del contrappunto, vuoi non da "sostituirlo" allo studio del senso melodico orizzontale ed intervallare. Infatti un contrappunto è ben riuscito quando canta bene ogni singola nota vs nota, ovvero ogni singola parte. Quanto vi è invece da aggiungersi

 
...Alle volte ci si trova a non sapere " quante sono le possibili combinazioni in gioco. In realtà, quelle postate su questo blog sulla seconda specie riguardano l'intervallo di terza riempito dal secondo tempo, consonante o dissonante che sia!!! Ecco che vi basta una pagina ben studiata per assortire le note in maniera corretta, e....naturalmente studiando "step by step" le SPECIES su CANTO FERMO

Naturalmente se vi è qualche dubbio posso consigliarvi altro materiale. Scrivetemi!

L'esempio di sopra mostra che le quartine di semiminime alternate a valori più grandi favoriscono la scorrevolezza del testo